A Gela esplode un camion in un mercato, tanti i feriti alcuni dei quali gravi

A Gela esplode un camion in un mercato, tanti i feriti alcuni dei quali gravi

5 Giugno 2019 Non attivi Di Luigi Mannini

Panico e terrore si sono impossessati nel giro di pochi secondi dei tanti cittadini di Gela che, come ogni mercoledì, affollavano Via Madonna del Rosario nei pressi della stazione centrale per il consueto appuntamento del mercato rionale. Un’esplosione improvvisa ha sconquassato il rione gettando nel panico le centinaia di persone presenti alcune delle quali hanno riportato ferite anche gravi. A causare la deflagrazione, stando alle ultime ricostruzioni, l’esplosione di una bombola di gas in una rivendita di polli allo spiedo allestita su un furgone. Tanti i feriti, le ultime stime parlano di venti, alcuni dei quali, dovrebbero essere cinque, anche gravi.

Tanti i feriti per lo scoppio di alcune bombole di gas in un mercato rionale a Gela

Esplode un camion, panico a Gela

La notizia dell’esplosione di un campion ha presto fatto il giro della Rete diventando subito virale. Mano a mano che le informazioni arrivavano più precise si è capito anche qualcosa di più sulla reale dinamica dell’esplosione. A provocare la deflagrazione che ha scatenato il panico tra chi affollava in quelle ore Via Madonna del Rosario, nei pressi della stazione centrale per il consueto appuntamento del mercato rionale del mercoledì, lo scoppio di alcune bombole di gas presenti su un furgone adibito alla rivendita di polli allo spiedo.

E sono proprio le tre persone (tra le quali anche una donna) che si trovavano a bordo del furgone, ad aver subito le conseguenze più gravi. Ancora ignote le cause che avrebbero provocato l’incendio che ha provocato l’esplosione delle bombole.

Tanti i feriti per l’esplosione in un mercato a Gela

Tanti i feriti per l’esplosione in un mercato rionale a Gela, una ventina secondo le ultime stime, le più attendibili. E sarebbero cinque quelli a preoccupare maggiormente per le ferite riportate, quasi tutte riconducibile alle ustioni che in alcuni casi hanno interessato anche il sessanta per cento del corpo. Alcuni testimoni hanno raccontato di aver visto fuggire alcune persone dal luogo della deflagrazione con gli abiti in fiamme. Addirittura c’è stato bisogno dell’elisoccorso per trasferire al centro Grandi Ustioni dell’Ospedale Civico di Palermo e in un ospedale di Catania i feriti più gravi ricoverati tutti in codice rosso. Per i tre che si trovavano sul furgoncino al momento dello scoppio le conseguenze più gravi.

I due che lavoravano sul camioncino sono ricoperti da ustioni sul sessanta per cento del corpo, mentre la ragazza, oltre ad avere riportato bruciature avrebbe riportato serie conseguenze ad un occhio, colpito da una scheggia. Le cause dell’esplosione non sono ancora note, ma probabilmente a deflagrare sarebbero state delle bombole di gas presenti sul camion, dopo aver preso fuoco per cause che sono ancora in via di accertamento.

Panico e paura in un mercato a Gela

Panico e paura si sono impossessati del tradizionale mercato rionale del mercoledì che si tiene a Gela in Via Madonna del Rosario. La fortissima esplosione ha provocato il ferimento di venti persone cinque delle quali versano in condizioni gravi e sono ricoverati tutti in codice rosso. Le fiamme avrebbero causato ustioni sul sessanta per cento del corpo a due delle tre persone che lavoravano sul camioncino mentre la ragazza che operava con loro, oltre ad avere riportato estese bruciature, avrebbe perso l’uso di un occhio colpito da una scheggia dopo lo scoppio. I medici dell’ospedale Vittorio Emanuele di Gela in servizio e a riposo sono stati mobilitati per aiutare i sanitari del pronto soccorso a fronteggiare l’emergenza. Pronto l’arrivo dei soccorsi con forze dell’ordine e vigili del fuoco in prima linea.