Come rinnovare la tessera sanitaria scaduta

Come rinnovare la tessera sanitaria scaduta

15 novembre 2018 Non attivi Di Luigi Mannini

Anche la tessera sanitaria, documento indispensabile per avere diritto ai servizi offerti dal Servizio Sanitario Nazionale, come gli altri documenti, non ha una durata eterna. E quando la data di scadenza si avvicina può capitare che il cittadino non sappia ancora come fare la richiesta per rinnovarla. La scadenza della tessera sanitaria è fissata di norma a sei anni che nel caso di una sostituzione del medico di base in una regione diversa da quella di residenza passa a un anno. Sulla validità, per i cittadini extracomunitari, valgono le stesse regole del permesso di soggiorno.

Bisogna dunque prestare attenzione alla data che indica la scadenza del documento anche se in genere è cura dell’Agenzia delle Entrate inviare la nuova tessera sanitaria all’indirizzo di residenza, a ridosso della data che sancisce la fine della validità del documento. Vediamo come si può rinnovare la tessera sanitaria scaduta.

Anche la tessera sanitaria deve essere periodicamente rinnovata

Tessera sanitaria scaduta come rinnovare

Quando ci si accorge di avere la tessera sanitaria scaduta è probabile che l’Agenzia delle Entrate abbia già provveduto a spedire, a mezzo posta, all’indirizzo di residenza il nuovo documento in busta chiusa per rispettare ovviamente la normativa sulla privacy. Se ciò non accade è giusto allora correre ai ripari e provvedere in prima persona al rinnovo della tessera sanitaria scaduta.

Ecco allora come fare. Per prima cosa è consigliabile chiedere subito alla propria Asl di appartenenza di condurre i necessari accertamenti per verificare il motivo di questa mancanza. La stessa azienda sanitaria locale rilascerà provvisoriamente un certificato sostitutivo che servirà a riempire il tempo necessario a consegnare il nuovo documento. L’Asl provvederà anche ad effettuare la comunicazione della richiesta al Sistema Tessera Sanitaria che provvederà a spedire, direttamente all’indirizzo di residenza del richiedente, la nuova tessera sanitaria.

Il portale del Sistema TS al quale si potrà accedere semplicemente inserendo il proprio codice fiscale, consente anche di verificare lo stato della propria tessera. E quindi fornire le necessarie informazioni su aspetti quali la non abilitazione alla consegna della nuova Tessera Sanitaria nonostante la richiesta, sulla possibilità che il documento sia in fase di emissione, oppure sul fatto che sia stata spedita senza essere stata ancora ricevuta. Anche in questo caso è consigliabile rivolgersi ad un ufficio dell’Agenzia delle Entrate per verificare la registrazione corretta della propria residenza.

Tessera sanitaria mai ricevuta: ecco cosa fare

Ma se la tessera sanitaria non è mai stata ricevuta cosa è più corretto fare? Questa è una domanda a cui è utile fornire una risposta semplice. Pur se in diminuzione, infatti, vengono ancora registrati casi del genere. Ecco cosa fare allora in questa circostanza. Se si verifica il caso di un errore nella stesura del codice fiscale errato sarà necessario recarsi allora presso gli sportelli dell’Agenzia delle Entrate con documento di identità e richiederne l’attribuzione. Poi bisognerà recarsi presso la propria Asl per richiedere l’emissione della Tessera Sanitaria.