L’Italia scopre la primavera. Sardegna e Toscana investite dalla morsa del caldo

L’Italia scopre la primavera. Sardegna e Toscana investite dalla morsa del caldo

6 Giugno 2019 Non attivi Di Luigi Mannini

L’attesa sembra proprio finita. E ci mancherebbe altro visto il calendario. L’Italia, dopo così tanto tempo, scopre la primavera e si prepara a un’estate che almeno all’inizio sarà piuttosto torrida. Il miglioramento delle condizioni meteo e l’arrivo della primavera avevano già interessato le regioni del settentrione d’Italia ma in questo fine settimana il bel tempo, condito da temperature finalmente in linea con la norma, abbraccerà tutto lo Stivale.

Sardegna e Toscana saranno investite in particolar modo dalla morsa del calco con temperature che potrebbero sfiorare, in alcune circostanze, addirittura i quaranta gradi. E così se Arturo Bandini aspettava la primavera, come recita il titolo del fortunato romanzo di John Fante, l’Italia è ormai pronta a tuffarsi nel caldo abbraccio dell’estate.

L’Italia verrà stretta nella morsa del caldo

Sardegna, prima ondata di caldo

La Sardegna, dunque, sarà una delle regioni italiane che più avvertirà questa prima ondata di caldo che sta raggiungendo l’Italia dopo una primavera praticamente anonima. Se il calendario, infatti, non ricordasse che ormai anche giugno è ormai inoltrato, nessuno per le tante precipitazione piovose e per le temperature molto al di sotto delle medie stagionali, lo avrebbe mai nemmeno potuto immaginare.

Finalmente però anche l’Italia aspetta la primavera tant’è che per la prima volta da qualche mese a questa parte, l’allerta meteo è stata diramata a causa di questa improvvisa ondata di caldo che sarà il primo banco di prova, una sorta di prova generale, soprattutto in Sardegna e Toscana di quello che avverrà nei prossimi mesi.

In Sardegna è intervenuta addirittura la Protezione Civile che ha consigliato ai soggetti più deboli, in particolare bambini ed anziani, di adottare le precauzioni consigliate per evitare problemi visto che le temperature potrebbero raggiungere e superare i 36 gradi. La giornata più calda dovrebbe essere domenica 9 giugno.

 Anche la Toscana investita dalla morsa del caldo

Non sarà solo la Sardegna però ad essere investita dal primo vero caldo della stagione. Anche la Toscana, stando a quello che indicano i modelli delle previsioni, dovrà fare i conti con temperature che saranno mediamente superiori ai 30 gradi. Ma sarà l’intera penisola ad essere abbracciata dalla morsa del caldo e le medesime temperature saranno raggiunte anche in città come Ferrara, Trento, Milano e Bologna.

Il grande caldo però, colpirà soprattutto a cavallo del weekend successivo quando l’anticiclone africano riuscirà ad estendere in modo più deciso la sua calda influenza sull’Italia. E in questo caso la canicola aggredirà anche le regioni meridionali e ancora Sicilia e Sardegna dove si potranno toccare punte addirittura di quaranta gradi. Qualche grado in più rispetto alle a quello che accadrà a Roma e a Firenze dove si toccheranno ancora i 35 gradi. Ma attenzione a pensare che si tratti dell’avvio ufficiale della bella stagione. I modelli disponibili dicono, infatti, che a metà mese l’anticiclone sub tropicale, abbandonerà gran parte del territorio nazionale per deviare bruscamente verso le regioni meridionali.