Multe auto 2019, rincari nazionali oltre quelli dei Comuni. Ecco cosa cambia e quanto si paga

Multe auto 2019, rincari nazionali oltre quelli dei Comuni. Ecco cosa cambia e quanto si paga

26 novembre 2018 Non attivi Di Marianna Quatraro

Non solo nuovi aumenti a livello locale, con i Comuni che avranno facoltà di stabilire multe auto più alte, ma, stando alle ultime notizie, sarebbero attesi rincari per multe auto anche a livello nazionale.

Multe auto 2019: rincari nazionali

Secondo le ultime notizie, infatti, nel 2019 scatterà l’adeguamento biennale alle sanzioni, portando ad aumenti nazionali per i proprietari di auto che trasgrediscono le regole del Codice della Strada, dal semplice divieto di sosta, al divieto di transito, alla guida oltre i limiti di velocità, alla guida in stato di ebbrezza. Il decreto relativo ali eventuali aumenti a livello nazionale sarebbe atteso per la metà del prossimo mese di dicembre e se ci fosse il via libera effettivo agli aumenti, per il divieto di sosta la multa passerà da 41 a 42 euro; passare con il semaforo rosso non costerà più 163 ma 167 euro; la mancanza di copertura assicurativa e revisione sarà punita non più con una multa da 169 ma da 173; per la guida in stato di ebbrezza la multa passerà da 532 a 545; per l’eccesso di velocità la multa salitrà a 42 euro per violazioni entro 10 km/h, 173 euro tra 10 e 40 km/h di sgarro, 545 tra 40 e 60 km/h, 849 oltre 60 km/h di eccesso.

E ancora, la multa per violazione delle zone a traffico limitato e per circolazione nelle corsie destinate ai bus passerà da 81 a 83 euro; l’uso del cellulare mentre si sta guidando sarà punito con una multa non più da 161 euro ma da 165. Se aumenta il valore delle multe amministrative, da una parte, non cambierà nulla per quanto riguarda, invece, le sanzioni penali, come le multe per guida in stato di ebbrezza con tasso alcolemico che supera il livello di 0.8 g/litro e quelle per chi guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

L’art. 195 parla, infatti, solo di aumenti delle sanzioni amministrative, che sono la maggior parte di quelle previste dal Codice della Strada. A fine anno saranno ufficiali gli importi definitivi delle multe e saranno resi noti grazie alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Multe auto 2019: rincari dei Comuni e ulteriori novità

I cambiamenti e gli aumenti previsti per le multe auto 2019, che dovrebbero essere secondo le stime del 2,4%, a livello nazionale andranno ad affiancarsi ad eventuali aumenti multe a livello locale. I Comuni, infatti, stando alle ultime notizie, avranno facoltà di aumentare le sanzioni previste per violazioni al Codice della Strada. Ma non si tratta delle uniche novità previste per gli automobilisti.

Le ultime notizie confermano, infatti, anche eventuali ulteriori cambiamenti allo stesso Codice della Strada, perché Lega e Movimento 5 Stelle hanno presentato due disegni di legge per introdurre numerose novità, dalla proposta di aumentare a 150 km/h la velocità nelle autostrade a tre corsie, a pene più severe per l’uso del cellulare alla guida, passando da un minimo di 422 euro ad un massimo di 1.697 euro (ora è tra 161 e 674 euro), alla realizzazione di ulteriori parcheggi rosa per le donne in gravidanza o con figli non superiori ad un anno di età, alla possibilità di parcheggiare gratis sulle strisce blu per i veicoli di persone invalide, al divieto di fumo alla guida per evitare le distrazioni.