Truffe agli anziani, sgominata banda criminale con base a Napoli che operava in tutta Italia

Truffe agli anziani, sgominata banda criminale con base a Napoli che operava in tutta Italia

24 Giugno 2019 Non attivi Di Luigi Mannini

Le truffe agli anziani restano purtroppo uno dei marchi di fabbrica più infamanti per chi le pratica. Se, infatti, le forze dell’ordine non riescono a scoprirle, le truffe agli anziani risultano essere molto più semplici da attuare. Vuoi perché si tratta di soggetti deboli per definizione, vuoi anche perché il vorticoso sviluppo della tecnologia a cui abbiamo assistito negli ultimi anni, ha contribuito a rendere ancora più difficile la vita delle persone anziane.

L’ultimo episodio è accaduto di recente quando i carabinieri di Siena, Napoli, Milano, Brescia, Rimini e Pistoia sono riusciti nella difficile operazione di sgominare una banda criminale con base a Napoli, ma che operava in tutta Italia. Sono stati 12 i provvedimenti cautelari emessi dal giudice per le indagini preliminari. L’accusa è quella di associazione a delinquere per truffe ed estorsioni.

Sgominata una banda criminale che truffava anziani in Italia

Sgominata banda che truffava anziani

I carabinieri dei comandi provinciali dei carabinieri di Siena, Napoli, Milano, Brescia, Rimini e Pistoia sono riusciti dunque a sgominare una banda di malfattori che truffava gli anziani e che operava su tutto il territorio nazionale.

Gli anziani vittime di queste azioni criminali, residenti per lo più nelle regioni centrali e settentrionali, sono stati ingannati in questo modo. La banda offriva la vendita di pepite e lingotti d’oro che in pratica erano falsi.

Solo la prima piccola pepita che veniva esibita al Compro oro o al commerciante di preziosi risultava essere buona ma, una volta concordato il prezzo per la fornitura, venivano fornite partite di oggetti solo rivestiti d’oro, con una consistente quota interna in ferro o acciaio.

La banda aveva appoggi internazionali visto che qualche transazione è avvenuta anche all’estero in particolare in Marocco e Tunisia.

Banda criminale con base a Napoli

La banda criminale, pur operando su tutto il territorio nazionale, faceva base a Napoli. Per assicurarli alla giustizia i comandi provinciali dei carabinieri di Siena Napoli, Milano, Brescia, Rimini e Pistoia, che ha effettuato gli arresti, ha messo in campo la bellezza di 100 militari che hanno dovuto eseguire i dodici provvedimenti di custodia cautelare emessi dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Siena.

In otto casi, i carabinieri di Siena hanno fornito indicazioni preventiva ai colleghi per fermare gli autori del reato, tratti in arresto in flagranza o semi flagranza di reato. È stato individuato anche un importante canale di ricettazione in un appartamento di Milano, zona Crescenzago.

Indagati anche nel resto d’Italia

Ma gli indagati non si fermano alla sola Toscana. Le perquisizioni sono scattate infatti anche a Brescia, Rimini e Pistoia che sono le città dove risiedevano altri componenti della banda che aveva messo in piedi questa truffa che aveva avuto come vittime gli anziani, in particolare quelli residenti nelle regioni centrali e settentrionali.

I reati contestati dalla procura di Siena vanno dall’associazione per delinquere finalizzata alla truffa o all’estorsione, alla truffa aggravata, al favoreggiamento personale o reale e alla ricettazione con riferimento ai singoli episodi.